L’amico americano

Il titolo del film di Wenders è solo uno spunto per capire chi è l’amico americano che apre le mie pagine da qualche tempo, ormai le visite al mio blog da Lamerica, nell’ultimo trimestre, sono più numerose di quelle italiane.

Potenza del tag? di un semplicistico metadato? Affinità poetiche o di altro tipo, anche politico, anche umanistico, con le terre aquilonari al di là del Vecchio Oceano, fino a un certo punto aquilonari, ma sempre con lo sguardo volto al nord del mondo, percorso da venti asperrimi?

Il vecchio Oceano. Voluttuosamente cullato dai molli effluvi della sua maestosa lentezza, svolge, al centro di un oscuro mistero, con la calma consapevolezza di un’ eterna potenza, onde incomparabili. Si seguono parallele, separate da brevi intervalli. 

Il 1977 è stato anche un anno gentile, non solo un anno di ferro e di fuoco. Il film di Wenders l’ho visto quand’ero a Roma, all’ Augustus in corso Vittorio. Dopo il film di sicuro ho fatto un giro a piazza Navona e Campo de’ Fiori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...