cartoline da #altrove

#altrove c’è il poeta del desiderio che va fuggendo la Natura

vedo il suo sguardo incredulo mentre un mostro marino

avvolge il legno che lo stava portando

verso l’isola-terra-acqua-fuoco-terra

forse non grida nemmeno in quel momento

ma ripensa ai sovrumani silenzi

della primavera o dell’autunno del 1819 sul monte Tabor

Tu mostri non aver posto mente che la vita di quest’universo è un perpetuo circuito di produzione e distruzione

dice una voce interna, la mia 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...