“thedarksideofthelight”

Là dove tutto è luce, le ombre non sono soltanto dei riflessi.
La parte oscura della luce si definisce nei contorni percorsi da segni grafici ripetuti e infiniti come onde.


Anche l’icona scelta da Thea Tini, per la sua partecipazione alla Biennale di Venezia Arte, è un riflesso pieno di luce.
La Reggenza –sempre plurale a San Marino – come metafora di trasparenza e partecipazione: luce in-azione
nelle illumi-NAZIONI, per parafrasare i titoli del padiglione sammarinese e quello generale dell’edizione 2011 della Biennale.

I profili di due figuranti, che per un giorno hanno indossato gli abiti da cerimonia della suprema magistratura sammarinese- attraversati da onde di scrittura, riportano al senso di appartenenza al territorio, un sentimento tipico e nobile di chi è nato e vive nella più antica repubblica del mondo.

Antonio Prenna, giornalista
http://www.theatini.com/SitoWeb/Spec_Biennale_2011/Spec_Biennale.htm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...