IL CONFINE MEDIATICO – PIU’ VERO DEL VERO CIOE’ FALSO

Nella dimensione virtuale non c’è più né soggetto né oggetto ma entrambi diventano elementi interattivi. Il tempo nel virtuale viene ridotto all’istante e lo spazio si moltiplica. Nel mondo virtuale gli individui sono trasparenti, non hanno più peso, sono smaterializzati e senza “ombra”. Si è perso il significato che l’ombra aveva un tempo di negatività e di morte. La società contemporanea aspira infatti ad una totale positività e a una eliminazione della morte .  Attraverso i media si perde il principio di realtà, diventa impossibile distinguere fra ciò che è vero e ciò che è falso . Si può subire una fascinazione di Internet, ma altra cosa è la seduzione. Il piacere della seduzione non ha nulla a che vedere con il fascino dello schermo e di qualsiasi operazione su Internet . L’accelerazione della realtà che si sta verificando con la tecnologia è tale da indurre legittimi timori di caduta in uno stato di caos .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...