PROFUMO ESOTICO

Quando, a palpebre chiuse, in una calda sera

aspiro il forte effluvio che il tuo seno diffonde,

ecco aprirsi un miraggio di favolose sponde

sotto i raggi monotoni del sole che v’impera:

è l’isola indolente d’un regno di chimera

cui Natura dà frutti succosi e strane fronde,

uomini asciutti e forti, donne da cui s’effonde

la grazia e dà stupore l’occhiata franca e fiera.

Seguendo quell’effluvio lungo i lidi felici,

vedo un porto ricolmo d’antenne e vele, affrante

ancora dai contrasti con lo sciacquio del mare.

I verdi tamarindi odorano: e al fragrante

profumo ch’è nell’aria e inonda le narici

entro di me si fondono le nenie marinare.

CHARLES BAUDELAIRE

(traduzione di Romano Palatroni)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...