MEDIATICO/MEDIALE

Perché diciamo sempre «mediatico», quando parliamo di circo mediatico, polverone mediatico, frullatore mediatico? Perché non mediale, che è il giusto e comodo aggettivo derivabile da media?

Infatti si parla di musica seriale, e non «seriatica»; di zona commerciale, e non «commerciatica».

Ci entrerà – c’è da scommetterci – un incrocio subliminale del tipo media più enfatico o anche media più drammatico, o finalmente media più demo, buro, pluto, aristo, mono, oligo, tecno – cratico.

STEFANO BARTEZZAGHI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[il mio castello di carte, costruito attorno al “confine mediatico” cadrebbe  all’improvviso circumnavigando una  semplice espressione diventata stupidamente enfatica se non una drammatizzazione  -quasi una “novelization” – di uso comune AP]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...