RUBBIA

 

Anticipo il Nobel per le scale. L’ho visto afferrare il premio che gli è stato assegnato (una qualche figura lucida su un piedistallo che chissà dove metterà lo scontroso e spettinato fisico) e ho capito che sta per lasciare la sala delle premiazioni. Il microfono è un’arma micidiale.

 

L’occhio della telecamera uno sguardo fisso, implacabile, da duello western, che tutto registra chissà come. Farfuglio qualcosa sul futuro e sul senso di quel premio.

 Nelle interviste il più delle volte le domande sono meri spunti di approccio di dialogo e il futuro per uno scienziato è uno dei motivi di esistenza. Ad ogni azione corrisponde una reazione e una formula pur sia spiega solo in parte le porzioni d’universo che interessano in quel momento.

 Sulle scale io più in alto addirittura del Premio Nobel penso di essere in una posizione privilegiata rispetto a lui.

 Spero che l’operatore elimini il braccio teso e il microfono dall’inquadratura. Non posso scommetterci, magari posso ovviare alla bruttura dell’immagine del braccio teso e del microfono visibile nell’inquadratura con una tendina capace di isolare la figura del fisico insigne, nell’altra font  posso inserire immagini in qualche modo evocative, come fotografie, repertorio di un background illustre.

 Rubbia  mi liquida con una battuta. Un autista è al fianco dell’auto che lo porterà fuori di scena. L’autista sembra impaziente. Un collaboratore dice è tardi, l’aereo non aspetta. L’altro non finisce la frase. Si allontana appena. Ritorna indietro. Finisce la sua frase. Non sorride mai. E’ molto preso da un’agenda evidentemente assai fitta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...