SCALISE

E’ l’intervista più divertente che ho fatto, quella con il poeta di Bologna. L’incontro è combinato da una collega conosciuta per delle presentazioni – stampa. Il luogo è proprio Bologna in un suo

luogo – simbolo: la casa museo di Giosuè Carducci. Ho qualche difficoltà a farmi accettare dalla direttrice del museo perché non l’avevamo avvertita del nostro arrivo. Nonostante questo vedo la signora lusingata dell’attenzione, prometto copie del servizio che mai invierò. Ho con me una telecamera digitale e cercherò alla meglio di tirar fuori qualcosa da quei pochi elementi a disposizione. Sono nella casa di un poeta e incontrerò un poeta. So soltanto questo di Scalise, che è un poeta. Non conosco nemmeno il suo nome. La mia collega me lo ripete, ma io faccio fatica a memorizzarlo. D’altra parte per quanto enciclopedici si voglia apparire l’ aleph è difficile da incontrare. Anche nella casa di un premio Nobel, come l’autore dell’inno a Satana. Ci aggiriamo per la casa, vediamo il diploma del Nobel, passiamo per le stanze, accarezzando i libri al passaggio. Cerchiamo con Gregorio di stabilire un feedback. Lui cerca delle domande da me. Ripete di cosa dobbiamo parlare più volte. Io parlo di evocazioni, di suggestioni, di zeitgeist, spirito del luogo, le solite cose. Tanto più all’interno di un monumento dove ha vissuto un autore passatista, integrato nell’establishement del suo tempo. Quella grande casa è stata un regalo della regina Margherita nel 1900 (verificare). Lui, il massone, la bestia nera, quello del canto barbaro. Oi Barbaroi alle porte. Sempre prima incendiari poi pompieri. Lo canta anche Ligabue e lo diceva sempre il mio prof di ginnasio  a quindici anni anarchici, a venti, comunisti, a trenta socialisti, a quaranta conservatori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...